Realizzato da Anandaweb.it
logo_SIMA_italian

Gestire la clientela ayurvedica

Secondo l’Ayurveda ogni persona possiede una costituzione ayurvedica e sulla base di questa ognuno segue dei comportamenti e degli schemi psicologici in parte condizionati dai dosha.

Anche la clientela ayurvedica andrebbe capita e seguita consideranzdo la sua prevalenza di dosha Vata, dosha Pitta o dosha Kapha.

Cliente di costituzione ayurvedica VATA

E’ una persona che va sempre di fretta, molto nervosa. Siccome è distratta tende a dimenticare l’orario o la data dell’appuntamento per il trattamento.

Meglio telefonarle qualche ora prima per un cortese promemoria. Tende a cambiare spesso idea, quindi è meglio farle prenotare un pacchetto di trattamenti per evitare che interrompa la cura a metà senza ottenere tutti i possibili benefici.

Cliente di costituzione ayurvedica PITTA

E’ una persona molto impegnata dal punto di vista lavorativo quindi molto stressata mentalmente.

Gradisce il massaggio, per esempio, quando capisce che può aiutarla facendola rendere meglio sul lavoro, e non perdere tempo in inutile ozio. Deve considerare il trattamento come un investimento per la sua professione.

Cliente di costituzione ayurvedica KAPHA

E’ una persona un po’ pigra, quindi difficile da motivare. Kapha è una persona molto metodica che non salta mai una seduta, ma inizialmente va stimolata, magari con un massaggio gratis di prova.

noltre, essendo di natura poco propensa a spendere, un po’ attenta alle finanze, sarà molto contenta se alla fine del pacchetto verrà ricompensata con un ulteriore trattamento premio.

Viaggio in India
estate 2014

banner viaggio india estate 2014

Telefono: 0292807017