Realizzato da Anandaweb.it
logo_SIMA_italian

Dimagrire con l'Ayurveda

Secondo la Scienza  ayurvedica l’obesità e il sovrappeso sono collegato a una alterazione dei 5 elementi naturali presenti nel corpo, in particolare quello che si chiama KAPHA ed è costituito da Acqua e Terra. L’eccesso di acqua provoca ritenzione idrica e cellulite, l’eccesso di terra obesità e soprappeso.

Le due piante maggiormente utizzate per dimagrire con l’Ayurveda sono la Garcinia Cambogia e la Gymnema Silvestre, che si possono trovare in erboristeria e farmacia, in diverse forme. La forma più efficae di assunzione di queste piante è la polvere da sciogliere in acqua o le tavolette.

Della GARCINIA CAMBOGIA sono utilizzati la scorza dei frutti ed i semi. La ricerca scientifica ha confermato la tradizione ayurvedica dell’uso della Garcinia Cambogia. Essa contiene acido idrossicitrico che interviene nel metabolismo lipidico bloccando la sintesi dei grassi.

Altre recenti ricerche farmacologiche hanno messo in evidenza la capacità di ridurre la produzione di Acetil coenzima A anello fondamentale nella sintesi dei grassi.

Consigliata quindi sia come complemento alle diete dimagranti e sia come complemento alle diete ipocolesterolemizzanti.

La GYMNEMA SILVESTRE è una pianta originaria dell’India e contiene acidi Gimnemici e aminoacidi. E’ una pianta nota da millenni nella medicina Ayuvedica e nella medicina tradizionale Cinese per le sue proprietà di abbassare la glicemia.

Anticamente era conosciuta con il nome di GUR MAR: che significa distruttore di zuccheri.

L’estratto della pianta sembra non interferire con il metabolismo dei carboidrati, ma sembra agire esclusivamente sui recettori intestinali specifici degli zuccheri, rappresentando, quindi, un ottimo aiuto nelle diete di chi consuma molti zuccheri.

Per ridurre il  grasso del KAPHA

Siete formose, con la carnagione pallida e i capelli folti? Il vostro dosha è Kapha, che vi spinge a mangiare i cibi più rischiosi per la linea: dolci, caramelle e cioccolatini. Quindi, se volete perdere peso, privilegiate gli alimenti amari come i primi piatti a base di grano saraceno od orzo, le verdure piccanti e la frutta verde.

I cibi sì: grano saraceno, mais, miglio, orzo, segale; pollo, tacchino, gamberi in piccole quantità; tutti i legumi tranne i fagioli bianchi e il tofu; latte scremato; uova sode; aglio, barbabietole, broccoli, cavoli, cipolle, funghi, germogli, melanzane, peperoni, ravanelli, spinaci, verdure a foglia verde; mele verdi, pere, frutta secca e disidratata.

I condimenti da usare: tutte le spezie piccanti, soprattutto lo zenzero; miele grezzo, olio di girasole e di mais.

Il menu per un giorno (1.200 calorie)

Non saltare  i pasti e mangiare comunque uno spuntino. Tra un pasto e l’altro non devono passare più di tre ore. Una ragione c’è: perché il metabolismo bruci, deve essere sollecitato spesso.

Viaggio in India
estate 2014

banner viaggio india estate 2014

Telefono: 0292807017